Jan Švankmajer: Cibo

“Mangiare assume una dimensione fortemente erotica, ma può anche diventare un atto cannibalistico attraverso cui tutta la misantropia accumulata viene espulsa. Si tratta in ogni caso di un’attività ludica, e in quanto tale va oltre l’esigenza di riempire lo stomaco.” Jan Švankmajer Il “cannibalismo” di cui parla Švankmajer caratterizza Jídlo (Cibo), cortometraggio del 1992 realizzato … More Jan Švankmajer: Cibo