UNA BELLEZZA LONTANA poesie edite di Sara Comuzzo

Una bellezza lontana di Sara Comuzzo (Pasquale Gnasso Editore, 2018) Sinossi Una Bellezza Lontana è la storia di una relazione che si sfalda e cade giù, come neve finta nelle palle di vetro. È la biografia di una coppia, il suo necrologio; morte naturale, incendio doloso, uccisione volontaria, pura causa degli eventi. Due voci, quella … More UNA BELLEZZA LONTANA poesie edite di Sara Comuzzo

Paolo Vincenti: “Ho scelto di sbagliare”, ricordando Enrico Nascimbeni

ENRICO NASCIMBENI: “HO SCELTO DI SBAGLIARE” La foto di copertina è bella e vale almeno quanto il libro. Ritrae l’autore, Enrico Nascimbeni, seduto su uno sgabello, che osserva il padre lavorare con sguardo adorante. E dall’altra parte della scrivania lui, “una montagna troppo alta da scalare” per dirla con Venditti, Giulio Nascimbeni, intento a ritoccare … More Paolo Vincenti: “Ho scelto di sbagliare”, ricordando Enrico Nascimbeni

Giancarlo Locarno: Simone Weil – Poesie

      Albert Camus nel 1946 per l’editore Gallimard concepisce e poi dirige la collana Espoir (Speranza) presentandola così: “Noi siamo nel nichilismo. Possiamo uscire dal nichilismo? E’ una questione che ci affligge. Ma non ne usciremo fingendo di ignorare il male dell’epoca o decidendo di negarlo. La sola speranza al contrario è  di … More Giancarlo Locarno: Simone Weil – Poesie

Paolo Vincenti: A ogni giorno il suo affanno – Donnone e donnine (6)

Donnone e donnine Non sopporto la donna androgina, la virgo potens, l’amazzone potente e distruttrice. Quella che combatte come una Pentesilea (che poi venne sconfitta da Achille) e fa strage dei nemici, vendicativa come Tomiride ( la mitica regina degli Sciiti che sconfisse Ciro il Grande, lo uccise selvaggiamente, ne tagliò la testa e la conservò … More Paolo Vincenti: A ogni giorno il suo affanno – Donnone e donnine (6)

Doris Emilia Bragagnini: “Claustrofonia” – Nota di lettura di Franca Alaimo

Nota di lettura a – “Claustrofonia” Doris Emilia Bragagnini – Ladolfi editore 2018 – di Franca Alaimo Qual è lo spazio chiuso in cui s’affollano i suoni se non il teatro dell’anima con le sue visioni indecifrabili, che non appartengono al visibile e tutt’al più sostano ai piedi di un muro, dietro una porta, dentro … More Doris Emilia Bragagnini: “Claustrofonia” – Nota di lettura di Franca Alaimo