Una donna di marmo nell’aiuola, di Cristina Bove

“Una donna di marmo nell’aiuola” di Cristina Bove “Una donna di marmo nell’aiuola” di Cristina Bove Campanotto Editore 2019, prefazione di Annamaria Ferramosca “ Tra opere d’arte varia (pittura, scultura, video-art) e dopo tre raccolte di poesia pubblicate e il successo del romanzo autobiografico Una per mille, la poliedrica artista Cristina Bove ritorna alla poesia … More Una donna di marmo nell’aiuola, di Cristina Bove

Nella cenere dei giochi di Irene Sabetta – nota di lettura Doris Emilia Bragagnini

“Nella cenere dei giochi” di Irene Sabetta, (La Vita Felice 2022)   Una chiave di lettura Irene Sabetta ce la fornisce con la citazione di Samuel Beckett in esergo: “Forse le cose si svolsero in tutt’altro modo, ma che importa, la maniera in cui si svolgono le cose, dal momento che si svolgono? E tutte … More Nella cenere dei giochi di Irene Sabetta – nota di lettura Doris Emilia Bragagnini

Marco Conti: “La mano scrive il suono”, nota di lettura Doris Emilia Bragagnini

     La mano scrive il suono di Marco Conti prefazione Flavio Santi, Archinto ed. giugno 2021 pp. 117     Non capita spesso leggendo poesia d’avventurarsi in libri dove i testi siano talmente coesi da convalidare via via la percezione consapevole d’aver intrapreso un viaggio all’interno di una volontà precisa, intenta a scandagliare le … More Marco Conti: “La mano scrive il suono”, nota di lettura Doris Emilia Bragagnini

Inediti di Stefano Wulf

CONSIGLI PER SCRITTURA (NON RICHIESTI). Sii gentile con la parola, levigala, lucidala, rispettala. Sii gentiluomo con la parola, falla passare per prima o introducila. Poi, simmetricamente ma con intensità uguale… sii brutale con la sintassi, sferzala, battila, forgiala. Sii bastardo con la sintassi, ignorala o sbattila fuori. Poi, parallelamente e con maggiore vigore… Sii impavido … More Inediti di Stefano Wulf

Girotondo quasi obliquo e altri inediti di Franco Intini

* Franco Intini componimenti (2020-22) GIROTONDO QUASI OBLIQUO Tutti intorno all’uomo nero. Toh! Ecco un attimo di giornata, trancio di tonno e chiusura lampo è la mazurka di periferia… E dunque la donzelletta vien dalla campagna. Bella. Dolce e chiara la chioma di polpessa E quest’è! Una lettera di presentazione. Il curriculum di poeta o … More Girotondo quasi obliquo e altri inediti di Franco Intini

Poesie da”Faust chiama Mefistofele per una metastasi” di Franco Intini

Ne è passato di tempo da quando Baudrillard accusava Dio di insidertrading in quanto autore di atti terroristici quali l’uragano Katrina o la Sars. Con disinvoltura, Francesco Paolo Intini pronuncia enunciati nei quali sembra in azione  un pilota automatico che si muove in un ecosistema segnico di tipo cibernetico. Nella sua poesia le parole affiorano dalla … More Poesie da”Faust chiama Mefistofele per una metastasi” di Franco Intini

Zebù bambino di Davide Cortese, nota critica di Pietro Romano

Zebù bambino di Davide Cortese (Terra D’Ulivi 2021, collana «Deserti luoghi» a cura di Giovanni Ibello) traspone il discorso poetico entro un immaginario linguistico nel quale la figura-protagonista, Zebù bambino, assume, nei confronti della parola, una funzione liminare. L’ironia che fin dal titolo dissimula questo particolare procedimento linguistico (Zebù bambino suona come una parodia di … More Zebù bambino di Davide Cortese, nota critica di Pietro Romano

TUTTA LA TERRA CHE CI RESTA di Silvia Rosa

Dalla prefazione di Elio Grasso: […] Silvia Rosa, accuratezza visiva alla mano e nella borsa cose difficili da descrivere, ottiche e microcircuiti d’energia oltrepassanti la forza umana, percepisce (e, a valle, scrive) acutamente la verità e le relazioni di un ammasso estetico-tecnologico che da Ovest a Est, da Cupertino a Shenzen, ha occupato tutti i … More TUTTA LA TERRA CHE CI RESTA di Silvia Rosa

Stefano Vitale – SI RESTA SEMPRE ALTROVE –

Stefano Vitale SI RESTA SEMPRE ALTROVE Prefazione di Alessandro Fo – Postfazione di Alfredo Rienzi Puntoacapo edizioni 2022 In quest’ultima tappa del suo percorso poetico, Stefano Vitale prosegue l’insistita esplorazione del mondo e del proprio esserci, del divenire in esso e del nominarlo. Il titolo, schietto e icastico al tempo stesso, confessa come l’azione di … More Stefano Vitale – SI RESTA SEMPRE ALTROVE –

Giancarlo Locarno:  Schwester  

Ma vai falco sparviero sulla città che cammina con buona ramogna dal marembraccio oltre il fremere inconsciamente inabile del cerchio meridiano inchiavardato a bietta. Fuga dagli alberi dipinti dagli oceanici agglomerati verticali di balene. Finalmente un soggetto compie un’azione un sanguineto goccia tra i serti umbre nere di frenaglia corre una passerella scrostata sorretta da … More Giancarlo Locarno:  Schwester