Continua… La Rivoluzione degli Eucalipti!

Continua… La Rivoluzione degli Eucalipti!  La notizia del prolungamento della Mostra di Nina Maroccolo “La Rivoluzione degli Eucalipti” (inaugurata a Roma, il 14 Maggio, presso la Galleria d’Arte Moderna di via Francesco Crispi, doveva chiudere a fine Agosto, ma sarà prorogata fino al 10 di Ottobre), è davvero una bella cosa. Grazie al placet della … More Continua… La Rivoluzione degli Eucalipti!

“Per segni accesi” di Annamaria Ferramosca

In questo nuovo libro di Annamaria Ferramosca l’auspicio naturale pare essere quello di una rigenerazione, di un nuovo originarsi planetario e umano, che spontaneamente fluisca verso un sentire collettivo, una comunità umana futura che abbia abbattuto i confini dello spazio e del tempo. Se la voce illumina, la prima cosa a venire illuminata dai segni … More “Per segni accesi” di Annamaria Ferramosca

“Poesia per Kabul e la tristezza orrida” di Monica Baldini

Quei corpiil dolore che scendein bassostroncato dalla speranzadi salvarsidi volare. Eppure è vero è realequel dolorechespinge all’assurdopur di illudersi chemorire in quota siameglio. Corsa folledisperata,la sola che anima.Il desiderio difuggiree andarsene.Come si puòimmaginarel’incubo. E cosa ne saràdi chi restadegli alleati all’Occidentedi quell’Occidente potenteche ha fallitodelle donnedei bambinicosa ne sarà? Corridoirimpatriasilo20 anni sprecati400 mila in fugaper … More “Poesia per Kabul e la tristezza orrida” di Monica Baldini

Per Gino Strada: IL MEDICO BUONO, di Plinio Perilli

Il Medico Buono (a Gino Strada – 1948/2021: “chirurgo di guerra,” così amava definirsi, e “fondatore di Emergency”) Il Medico Buono volle anzitutto curare gli ultimi, i dannati della Storia, che è quasi sempre il peggiore dei mali… Il Bene invece è farlo, costruire il miracolo d’un ospedale dove anche un virus soffre ad abitare, … More Per Gino Strada: IL MEDICO BUONO, di Plinio Perilli

Quando noi eravamo gioia da pozzanghera – inediti di Simone Cocco

* Quando noi eravamo gioia da pozzanghera. Quando noi eravamo grandi -Dai templi arrampicati sulle alture del bel nulla Dei nostri gira cuori solitari- Mandavamo segnali di buio già felice, Al silenzio delle stelle. Al modo delle anime Arrese a tutto, da sempre. Arresi a tutto, fuorché Ai canti dei tanti grilli Che, in testa … More Quando noi eravamo gioia da pozzanghera – inediti di Simone Cocco

Saluto a Sebastiano A. Patanè-Ferro

[…] È una felice melodia quella che sale dalle sue parole. Tutto risulta armonico, fluido, naturale. Anche i concetti meno immediati pare sappiano sciogliersi, attraverso consecuzioni e accostamenti che sembrano nati sì a nuovo ma in modo quasi atteso, come prosecuzione di un’elaborazione intuitiva, operata sul connubio dettato dall’esperienza fusa con la rivisitazione emotiva, alterandone … More Saluto a Sebastiano A. Patanè-Ferro

Antonio Sagredo – Osip Mandel’štam e le canzonette napoletane

Osip Mandel’štam e le canzonette napoletane (dal Corso su Osip Mandel’štam del 1974\75 di A.M. Ripellino) ——————- Così, con questi versi “dedicati” a Stalin cominciano le disgrazie del poeta Osip Mandel’stam; così scrive lo slavista A.M. Ripellino nel capitolo  “Mandel’štam e Stalin”…   “  Il capo d’accusa principale era una poesia epigrammatica su Stalin che … More Antonio Sagredo – Osip Mandel’štam e le canzonette napoletane

La rivoluzione degli eucalipti – di Nina Maroccolo – lettura di Gian Piero Stefanoni

L’eredità botanica come paradigma della memoria e dell’eredità stessa della terra (Nina Maroccolo, artista a tutto tondo) La lettura del mondo nella partecipazione e nella condivisione all’interno di un insieme soprattutto ora ferito, smarrito e per ciò diviso che è alla base di ogni interrogazione ed espressione artistica ha ancora motivo, e richiamo nel senso … More La rivoluzione degli eucalipti – di Nina Maroccolo – lettura di Gian Piero Stefanoni

OMAGGIO A BRUNO CONTE di Plinio Perilli

OMAGGIO A BRUNO CONTE Artista poliedrico e pluriverso, scrittore anche, di poesie caustiche e dolcemente ironiche, stoiche narrazioni, racconti altri. Romano cittadino del Mondo, classe ’39, ha cominciato ragazzo ad essere artista, artista e uomo insieme – indissolubilmente. Dopo una lunga malattia con cui ha combattuto e convissuto, gli ultimi anni, come si dialoga con … More OMAGGIO A BRUNO CONTE di Plinio Perilli

Irene Sabetta: IL MONDO VISTO DA VICINO- nota di lettura Maria Benedetta Cerro

Il mondo visto da vicino (Il Convivio Editore 2020) di Irene Sabetta Il mondo visto da vicino si presenta come un viaggio, in uno spazio e in un tempo dalle coordinate ben definite . “Voglio attraversare a piedi / la distanza tra la siepe / e l’ultimo orizzonte”, scrive Irene. Quasi un intento programmatico. Un … More Irene Sabetta: IL MONDO VISTO DA VICINO- nota di lettura Maria Benedetta Cerro