Augusto Benemeglio: Faber il poeta innamorato dei gatti

…Ed ecco, quando tutto il suo filone lirico sembra esaurito, riaffluire come un’ondata oceanica, la grande musica che viene da lontananze storiche, dall’Islam, dai paesi mediterranei, dalle torri dei muezzin, ma anche dalle torri costiere salentine, dalle piazze salse di tutti i paesi di mare, dalle cinture, dai paesaggi, dai ponti levatoi, dai fiumi riarsi, … More Augusto Benemeglio: Faber il poeta innamorato dei gatti