Nina Maroccolo: PRIMA MI LAVO LE MANI – ai tempi del coronavirus

    Nina Maroccolo PRIMA MI LAVO LE MANI ai tempi del coronavirus       #sto! La mia amica Doris, alla quale avevo mandato un lungo messaggio, mi ha chiesto di rendere pubbliche queste righe. Per due volte mi sono rifiutata: non avevo nessuna voglia, né la forza, di accollarmi i soliti, inutili fraintendimenti: … More Nina Maroccolo: PRIMA MI LAVO LE MANI – ai tempi del coronavirus

Nina Maroccolo: AUTORITRATTO – 31 ottobre ore 18 – Sala Cinema del Museo MACRO di viale Nizza – Roma

Giovedì  31 ottobre, alle ore 18, presso la Sala Cinema del Museo MACRO di viale Nizza a Roma, Nina Maroccolo cercherà di parlare di sé (la cosa più difficile) e del proprio estro e percorso artistico. In questa pagina di neobar, alcuni miei saggi di percorso, con cui ho accompagnato i nuovi suoi periodi (cioè … More Nina Maroccolo: AUTORITRATTO – 31 ottobre ore 18 – Sala Cinema del Museo MACRO di viale Nizza – Roma

Una pagina di… “Animamadre” – Nina Maroccolo

Una pagina tratta da “Animamadre” di Nina Maroccolo Definire questo libro inserendolo in una categoria nota non è possibile, gli si farebbe torto. Esso spazia, si manifesta, vive entro un arco di tempo convenuto e al suo interno troviamo prova di Nina Maroccolo nella sua essenza, nella storia tracciata senza per questo essere cronologia, piuttosto … More Una pagina di… “Animamadre” – Nina Maroccolo

da Plinio Perilli e Nina Maroccolo OMAGGIO e TESTIMONIANZA per Ida del Grosso

“VOCI  DAL  CARCERE”   Omaggio a Ida Del Grosso Direttrice (ora sospesa) di Rebibbia Donne   (ai bimbi Faith, 6 mesi, e Divine, 19 mesi, trasvolati su ali di luce, ora tornati solo anime pure…) Conosciamo la Dott.ssa Ida Del Grosso dal 2013, da quando approvò con attenzione e felicità il laboratorio di poesia che … More da Plinio Perilli e Nina Maroccolo OMAGGIO e TESTIMONIANZA per Ida del Grosso

(An Apple a Day) Fernando Della Posta: Tergiversare sospesi

Tergiversare sospesi come fantasmi al mondo nei risvegli della convalescenza. I cifrari si riducono all’osso e l’alfabeto dell’essenziale riacquista la sua importanza camminando lungo un percorso a ritroso di stazioni sfumate. La sorpresa che fa bene è quella dei volti che si rivelano alla luce e che ci rimettono al mondo con la sicura delicatezza … More (An Apple a Day) Fernando Della Posta: Tergiversare sospesi

(An Apple a Day) Pasquale Vitagliano: Non lo dimenticherò. Che Dio ti benedica

“Non lo dimenticherò. Che Dio ti benedica”   L’ho ascoltata in un vecchio film, l’hai mai ascoltata questa frase? Chi altri l’ha più ascoltata? Chi l’ascolterà più? Vorrei ascoltarla ancora. “Non lo dimenticherò. Che Dio ti benedica” Non è retrò ringraziare. Non è archeologico invocare la benedizione del proprio Dio. Non è disumano. No, non … More (An Apple a Day) Pasquale Vitagliano: Non lo dimenticherò. Che Dio ti benedica

(An Apple a Day) Annamaria Ferramosca: “óneiros”

  óneiros entro nel suo silenzio la rivesto di rami statua di babilonia che ricuce il suo peplo Kore serena una bambina che finge di dormire decide di restare a occhi chiusi nel sogno scollarsi la pelle tatuata di fiaba triste fiorire di petali nuovi il sogno è un ventoso aquilone di carta scritta tremante … More (An Apple a Day) Annamaria Ferramosca: “óneiros”

(An Apple a Day) Simonetta Bumbi: “mieco”, a Nina

. “mieco”, a Nina   “c’è una foglia nel vento, che di soffio in soffio s’abbandona al suo tempo e posta lo sguardo al rincorrere del mondo, che d’occhi in occhi s’aggrappa al paesaggio che passa, ma non passa il suo ascolto, ché nel giro di volte s’affaccia e saluta d’amore l’incontro, ché quell’attimo volato … More (An Apple a Day) Simonetta Bumbi: “mieco”, a Nina