Roberta De Luca: “Pianeti di carne” di Francesco Cagnetta

Secondo la traccia indicata dall’epigrafe di Borges, l’universo di Francesco Cagnetta non si articola nell’ordine conosciuto e comunemente accolto. La Luna e i pianeti, perfino Plutone che non è considerato più tale, appaiono uno dopo l’altro per come il poeta decide di posizionarli nel proprio sistema solare. Non è dato conoscere il criterio di questa … More Roberta De Luca: “Pianeti di carne” di Francesco Cagnetta

Francesco Cagnetta: “Trittico d’esordio” – di Roberta De Luca

“Ho rose pronte per la schiusa” Nel volumetto “Trittico d’esordio”, sesto della collana “Aperilibri” a cura di Anna Maria Curci, presentato a Roma il 19 giugno scorso, spiccano per originalità e bellezza le poesie di Francesco Cagnetta. Si tratta di liriche senza titolo, nelle quali domina incontrastata un’immagine, quella del corpo. Non c’è una parte … More Francesco Cagnetta: “Trittico d’esordio” – di Roberta De Luca

Poesie inedite di giovani poeti. La smaterializzazione del corpo di Francesco Cagnetta

Lasciate in pace i morti lasciateli nel loro pensiero. La linea longitudinale si distende sui loro corpi. Il battito è eterno. Ma i veri morti sono linee verticali, respirano. Assolvono con diligenza le funzioni vitali. Tacciano, accusano. Si riproducono per sottrazione per poi accartocciarsi nelle camere chiuse alle intermittenze delle tende e rivendicare l’immediata espunzione … More Poesie inedite di giovani poeti. La smaterializzazione del corpo di Francesco Cagnetta