Monica Baldini – Lo sguardo sul presepe

LO SGUARDO SUL PRESEPE Stavo pensando a quanto sia importante, sentire cosa si agiti in noi. Sentire, vivendo, cosa dentro si muova e cosa si provi. Amore, speranza, forza, coraggio, audacia, disperazione, sfiducia, allegria, pace, voglia di fare, agire, costruire, voglia di pensare, voglia di conoscere, tristezza, ira, angoscia, paura. Quanto dolore e quanta bramosia … More Monica Baldini – Lo sguardo sul presepe

Cinque motivi per leggere “Stoner” di John Williams (Patricia Schneider)

Vendette 2000 copie, cadde nell’oblio e  diventò un best seller cinquant’anni dopo.    Ripubblicato nel 1972 e tradotto in Francia nel 2011, raggiunse il successo planetario diversi anni dopo la morte del suo autore.   John Edward Williams nasce nel 1922 da una  famiglia di modeste condizioni economiche. Prende parte alla Seconda guerra mondiale dal … More Cinque motivi per leggere “Stoner” di John Williams (Patricia Schneider)

Paolo Vincenti: I disastri del progresso sull’isola di Lilliput

I DISASTRI DEL PROGRESSO SULL’ISOLA DI LILLIPUT Alla conquista del mondo, sono arrivati gli invasori. Sulla nostra bella isola e pacifica, sono sbarcati gli americani, e non c’è più pace per noi lillipuziani. I padroni del mondo ci hanno portato il progresso e vestiti nuovi, il sole di notte, hot dog e cerini, centri commerciali … More Paolo Vincenti: I disastri del progresso sull’isola di Lilliput

Giuseppe Cipolla: Una dolce diga

UNA DOLCE DIGA. “È nella narrazione che la temporalità diventa soggetto e oggetto di scrittura, nel doppio senso di tempo narrativo e tempo narrato; la finzione letteraria colma infatti le zone d’ombra, riempie il silenzio del vissuto che nessun archivio registra e tramanda.”Paul Ricoeur : “Tempo e racconto”…………….Questo episodio è accaduto circa trent’anni fa. La memoria … More Giuseppe Cipolla: Una dolce diga

Sulle tracce di  Nöelle Revaz, influenze letterarie (Patricia Schneider)

Il libro era in mostra  nella vetrina della libreria Casagrande di Bellinzona. Sulla copertina, la foto di un dipinto con il viso di una giovane donna posto in orizzontale. Mi attrae immediatamente. Quando si dice che si acquista un libro guardando la copertina. Il quadro è di Gerhard Richter “Betty, olio su tela”, 1977. Chi … More Sulle tracce di  Nöelle Revaz, influenze letterarie (Patricia Schneider)