Nel Fumo, Memoria di Loro – Roberto Matarazzo e Nina Maroccolo

Disse Georges Cholm   La morte del dolore tutto, è impaludata trestizia. Nel nome di Eichmann s’infinge, viene, va com’egli vuole.   Accerchiati all’oscuro di probabili colpe c’imbarchiamo nei millenni mai bastanti, vascello eonico, occlusione, spergiuro, irrisoria espiazione.   E in ogni luogo, frigido o aspro, la morte è una fessura che svela e rischiara … More Nel Fumo, Memoria di Loro – Roberto Matarazzo e Nina Maroccolo

Orestiade pasoliniana. Un ex-libris di Roberto Matarazzo e una piccola nota di Pasquale Vitagliano

Io sono una forza del Passato. Solo nella tradizione è il mio amore.  Vengo dai ruderi, dalle chiese, dalle pale d’altare, dai borghi abbandonati sugli Appennini o le Prealpi,  dove sono vissuti i fratelli. Giro per la Tuscolana come un pazzo,  per l’Appia come un cane senza padrone. O guardo i crepuscoli, le mattine  su … More Orestiade pasoliniana. Un ex-libris di Roberto Matarazzo e una piccola nota di Pasquale Vitagliano

Sinestesia Roberto Matarazzo – Francesca Canobbio

* OTTICA accade che il buio scolora a sciami di corda vibrando d’accento cromato s’esegue il riflesso- sull’iride curva la luce s’apprende in pigmenti che a macchia d’insetto trafiggono il nero per dare contorno tarlato all’oggetto                                                              e appare la luna (Francesca Canobbio) http://asfaltorosa.wordpress.com/