Gli Steccati Della Mente – Fausta Genziana Le Piane

“La falce, stanotte ha crudelmente reciso greggi di pensieri allo sbando nei recinti della mente”… Inizia così il primo testo della raccolta (prefazione di Italo Evangelisti) ma, durante tutto il tragitto, tra un testo e l’altro, si fa strada l’idea che nulla, di fatto, abbia potuto recidere la messe d‘immagini che spaziano tra ere lontane, … More Gli Steccati Della Mente – Fausta Genziana Le Piane

Fausta Genziana Le Piane: “Oltreverso” di Doris Emilia Bragagnini

  “Finalmente dirlo – nel lasciarlo andare” Doris Emilia Bragagnini: quando la poesia è vertigine   Cominciamo dal titolo e dalla copertina: OLTREVERSO, il latte sulla porta, ZONAcontemporanea, 2012. Due gli elementi in entrambi i casi: la porta ed il latte. La porta: è socchiusa, si entra dunque ma  si lascia entrare – e nello … More Fausta Genziana Le Piane: “Oltreverso” di Doris Emilia Bragagnini

“PATER” di Giacomo Mario Ricchitelli

  Un romanzo controcorrente, dove senza giudizio, l’autore tenta di dare un volto alle motivazioni e soprattutto alle non motivazioni di quella furia sotterranea che quotidianamente costringe la cronaca ad occuparsi di violenza domestica.  In esame il soggetto maschile, il suo probabile mondo interiore, la maschera indossata per calarsi nel ruolo sociale. In un progressivo … More “PATER” di Giacomo Mario Ricchitelli

Intervista Senza Domande a Doris Emilia Bragagnini (di Flavio Almerighi)

OLTREVERSO (il latte sulla porta) di Doris Emilia Bragagnini – ed. ZONA contemporanea 2012 Ho gradito moltissimo la lettura di questa silloge di Doris Emilia Bragagnini, e poco importa se il libro è uscito cinque anni fa, buon segno, significa che la poesia non è invecchiata. Il libro è composto da una nutrita raccolta di … More Intervista Senza Domande a Doris Emilia Bragagnini (di Flavio Almerighi)

QUEL LUOGO DELLE SABBIE di Villa Dominica Balbinot – nota di lettura Doris Emilia Bragagnini

Poesia “estrema, apocalittica, mistica, numinosa, oscura, divinatoria, seducente, sconcertante, impervia, trascendente, vertiginosa… “ solo alcuni degli aggettivi attribuiti, da accreditati estimatori, alla fervida espressività dei versi di Villa Dominica Balbinot.   In più occasioni maggiormente comparata con Lautréamont, Baudelaire, Mallarmé, la poesia di Villa Dominica Balbinot è territorio da cui difficilmente si esce senza ferirsi, … More QUEL LUOGO DELLE SABBIE di Villa Dominica Balbinot – nota di lettura Doris Emilia Bragagnini

“Cosa resta” e inediti di Enrico Marià

  “… Se è vero che uno dei mali della poesia contemporacontemporanea è il minimalismo, o meglio la concezione fondamentalmente narcisistica secondo cui la sincerità è la garanzia ultima dell’arte perché la (propria) realtà è dicibile senza scarti e senza mediazioni stilistiche, allora affrontando la poesia di Enrico Marià occorre adeguare il proprio punto di … More “Cosa resta” e inediti di Enrico Marià

gramuglio (Giacomo Maria Leoni) – Il vangelo secondo Pilato

Lo avevamo letto in “Fotocronaca di un riscontro d’aria” (… trovarsi, esserci, dove, con quale risposta emotiva rispetto al contesto, è uno stato di continua possibile metamorfosi, stabilito non è nulla se non quell’unico segno tracciato idealmente sul foglio come – nodo – sul quale scorrere la fune dei flash ideativi con cui l’autore “sorveglia” che … More gramuglio (Giacomo Maria Leoni) – Il vangelo secondo Pilato

Antonella Taravella: “La pietà del bianco”. Nota di lettura Doris Emilia Bragagnini

Quando un libro ci sceglie per essere letto c’è sempre una motivazione che sfugge alla nostra totale consapevolezza e che andrà rivelandosi durante il tragitto tra la prima e l’ultima pagina. Quando ho avuto tra le mani la prima edizione di “La pietà del bianco” ho subito compreso che andava avvicinato con delicatezza, premura. Prima … More Antonella Taravella: “La pietà del bianco”. Nota di lettura Doris Emilia Bragagnini

Gli angoli (aprono i loro acuti per ingoiarci) – Sebastiano A. Patanè Ferro letto da Doris Emilia Bragagnini

Qualche parola per dire dell’impressione, sensazione ricevuta alla lettura della silloge di Sebastiano A. Patanè Ferro. Leggendo, o meglio, percorrendo piano, a volte tornando sui miei passi per rivivere il momento trascorso tra i versi (a farsi più chiaro dentro di me o per il solo piacere di riprovare l’emozione), dovessi salvare delle piccole note … More Gli angoli (aprono i loro acuti per ingoiarci) – Sebastiano A. Patanè Ferro letto da Doris Emilia Bragagnini

Simone Balbi: Cities (Neobar eBooks)

  Cities. Inizia così il viaggio all’interno della sillogedi Simone Balbi, dove l’autore fissa, distinguendo in un rewind conclusivo, i punti salienti del percorso intrapreso. Cities come isole, come zone di demarcazione concettuale, come tappa/soggiorno una dopo l’altra nella propria soggettività, all’interno della propria vita. L’immagine correlante viene poi a confermare la sensazione che pervade … More Simone Balbi: Cities (Neobar eBooks)

ANIMAMADRE di Nina Maroccolo (lettura di Doris Emilia Bragagnini)

Volevo scrivere di “Animamadre” da tempo. Ho atteso molto questo libro, dal primo incontro: alcune pagine postate in una “nota” sul più famoso dei social network. Le guardavo guizzare, le leggevo e non capivo cosa ci facessero lì, in un posto pieno di confusione, via vai di gente e mezzi, strilloni, clacson, frenate, incidenti carnevaleschi e … More ANIMAMADRE di Nina Maroccolo (lettura di Doris Emilia Bragagnini)